HOME  |  CONTATTI

FILOSOFIA

Rimane solo una cosa da fare: promettere a se stessi di essere creativi sempre.
Ad ogni incarico devi raggiungere gli occhi e il cuore della gente. Lo si può fare solo sviluppando l'immagine nella totale semplicità d'intenti e partendo sempre dagli stessi piccoli concetti fondamentali: il pensiero, il quadro d'insieme, il gusto per il proprio vivere, l'osservazione curiosa del mondo che ci sta attorno.
Ad ogni incarico cerca di mettere ordine, di rendere piacevole e pulito il marciapiede della pubblicità, della grafica e del design. Poi, qualche stupido ti chiamerà "artista" ma è uno scherzare tra amici perchè il termine è limitativo e sciocco se rivolto a noi e perché artisti sono i pittori, i poeti e i commedianti.
Non di certo un grafico pubblicitario, soprattutto poi se diplomato allo IED nel 1979.
Noi dobbiamo solo comunicare, trasmettere dati leggibili e trasmetterli alla gente nel modo più efficace; tutto qui. E non illudetevi che possa essere diverso perchè eseguendo voli pindarici, otterete sempre pessimi risultati nella grafica e in pubblicità. Per quel che mi riguarda e che riguarda la mia vita devo dire di aver avuto fortuna, molta fortuna nel trovare un padre che mi ha donato il concetto dell'umano pensiero, una madre che mi ha trasmesso l'amore, i miei figli che mi hanno elevato il limite della pazienza e gli eventi che mi stanno mettendo alla prova.
Col passare degli anni ho conosciuto anche persone che mi hanno fatto volare per aria tutti i foglietti e mi sono perso a raccoglierli in giro sparsi. Ci vorrà molto tempo prima di riordinare tutto questo gran casino, sento di avere molte responsabilità a riguardo e me le prendo tutte.

Alla fine rimangono due o tre rimpianti e qualche rimorso - fanno parte di me - li tengo stretti e non voglio mollarli mai. Ringrazio così, chi mi ha riempito l'anima e la memoria e mi soddisferebbe anche solo l'idea che una fetta della mia memoria possa rimanere nelle persone straordinarie che la vita mi ha piazzato sul cammino.  
Desidero riuscire a lavorare col cuore per qualche tempo ancora così da provare qualche guizzo di creatività che mi piace tanto provare. Ma, soprattutto, spero di riuscire a sperare.

Sempre.

beppe diena grafico deisgner seregno